Crea sito

Credere, dubitare, conoscere.

Chi mi conosce potrebbe provare una certa sorpresa, leggendo la frase che ho scelto come esergo. “Ma come?” mi dirà “Tu vieni da Forlì, roccaforte ghibellina nella storia d’Italia, e ci esorti a diffidare dell’Imperatore?”. Occorre quindi qualche spiegazione. Tu non credere mai all’imperatore è un verso di Martino e l’imperatore, una canzone di colui che è generalmente ritenuto il più importante cantautore cristiano della fine del XX e dell’inizio del XXI secolo, Claudio Chieffo, anch’egli forlivese, scomparso nel 2007. Molti suoi canti vengono intonati nelle più varie occasioni, spesso senza neanche sapere chi li abbia composti.

   Martino e l’imperatore è un commovente esempio del ben noto genere della “lettera al figlio”: Martino, in questo caso. Ed è tanto più commovente oggi, quando Claudio ci ha ormai lasciati (si pensi al verso: tienti stretto alla mia mano, anche se non ci sarà). In essa, il padre non parla certo al figlio dei tempi dei Guelfi e dei Ghibellini, ma lo esorta a diffidare dell’ideologia di volta in volta dominante, per quanto fondata su premesse apparentemente belle e valide: come esempio, Chieffo cita società, onore, popolo, amore. Dunque, l’imperatore non indica una carica politica (non per niente è scritto con la lettera minuscola), ma è la metafora di tute le menzogne ufficiali che ci vengono propinate.

   La conoscenza della verità può essere raggiunta solo se, magari dopo averle credute, le mettiamo in dubbio… Del resto, l’esortazione a rinunciare alla falsa presunzione di sapere ci accompagna attraverso tutta la storia della filosofia, da Socrate a Ruggero Bacone all’attuale epistemologia.

   Proprio di storia della scienza mi devo occupare: intendo sostenere che il mito oggi spesso ripetuto di una presunta inconciliabilità tra scienza e fede cristiana è falso: anzi, non solo esse sono conciliabili, ma, come affermano i maggiori esperti contemporanei di storia della scienza, è stato proprio il Cristianesimo a favorire la nascita e lo sviluppo della scienza in Occidente....